fbpx

Sante Marie: gli antichi saperi raccolti nell’archivio del Patrimonio Culturale Immateriale

Grazie al grande lavoro di digitalizzazione e archiviazione degli ultimi anni, abbiamo la possibilità di scoprire molti capolavori nascosti nei musei di tutto il mondo dove si cela la storia del territorio marsicano. Come nel caso di questi tre meravigliosi disegni conservati nel British Museum e attribuiti al pittore gallese Richard Wilson.

Tecnica di innesto a gemma

Un agronomo, con una lama, esegue un’incisione a forma di mandorla intorno ad una gemma, che stacca da un ramoscello verde di castagno. Successivamente incide verticalmente la parte di corteccia di un altro ramo, sempre di castagno, che sta crescendo dal tronco tagliato dell’albero. Nella corteccia ancora verde e tenera, inserisce la gemma precedentemente preparata e fascia il tutto con un cerotto adesivo.

Realizzazione di una mordacchia

Un uomo lavora un piccolo tralcio di castagno. Questo viene inizialmente intagliato per poi essere manipolato conferendogli una forma particolare (simile ad una grossa pinza).

Realizzazione di una covella

Un boscaiolo accende il fuoco e scalda un ramo sottile di castagno che piega in modo circolare servendosi, come appoggio, di un tronco tagliato. Dopo aver avvicinato i lembi del ramo, che raffreddandosi diventa sempre meno flessibile, taglia con una roncola le parti in esubero.

Realizzazione di un cesto con giunchi di castagno

Un uomo, seduto accanto al camino di un ambiente della propria abitazione, intreccia i giunchi di castagno in modo da creare un canestro partendo dalla base per arrivare al manico. Il lavoro prevede che i giunchi vengano piegati e fatti passare tra giunchi disposti a raggiera. Alcune fasi della lavorazione necessitano della presenza di una seconda persona.

Realizzazione di un basto per muli

Partendo dalla lavorazione del legno, si passa alla lavorazione della rozza imbottitura ottenuta attraverso l’ausilio di paglia. Si arriva ad ottenere, così, una struttura la cui forma richiama quella della classica sella da cavallo e che viene, infine, rifinita con tessuto che viene, poi, cucito a mano con uno spago seguendo il perimetro dell’intera struttura.

Pulitura di un bosco in primavera

Un contadino, dopo aver preparato la falce, inizia a tagliare la sterpaglia intorno ai castagni del bosco. Continua la pulizia con un falcetto.

Pulitura di un bosco in autunno

Nel bosco di Sante Marie, un contadino raduna con il rastrello i residui colturali del castagneto: ricci secchi, fuscelli e foglie secche. Dopo aver creato un cumulo di sterpaglie appicca il fuoco che governerà fino a completo spegnimento.

Filatura della canapa

Una donna anziana, seduta sui gradini di un’abitazione, lavora la fibra di canapa. Questa è contenuta in una rocca che viene tenuta in posizione davanti alla filatrice mediante pressione del braccio sinistro sul gambo. La filatrice con un movimento delle dita crea un filo che, contemporaneamente avvolge intorno ad un fuso. Durante la lavorazione la donna racconta episodi legati alla raccolta del vegetale e alla sua lavorazione.

Cura e conservazione delle castagne in acqua fredda

Una volta raccolte, le castagne vengono tenute in ammollo in acqua all’interno di capienti recipienti e lasciate riposare per alcuni giorni. Si passa, poi, all’asciugatura del frutto. Le castagne vengono delicatamente depositate sul pavimento di un luogo che dovrà essere asciutto e poco assolato. Con l’ausilio di un bastone, le castagne vengono distese sul pavimento in modo da evitarne la sovrapposizione.